Federica Panicucci

 

Giovedì 4 dicembre 2014, Monica Martucci e Valentina Peschier, invitate dalla Redazione di Mattino Cinque, programma televisivo d’attualità di Canale 5 condotto da Federica Panicucci e da Federico Novella, intervengono sulla pratica della danza di bambini ed adolescenti. La mini inchiesta ha permesso di mettere l’accento sull’utilità della pratica della danza nello sviluppo psico-fisico nell’età della crescita e sulle qualità tonificanti di un corpo più adulto, nonchè sulla particolare attenzione che i genitori devono porre nello scegliere la Scuola di Danza, indirizzando i propri figli verso ambienti idonei, per le strutture impiegate e per la competenza dei docenti.

Le strutture minime necessarie sono rappresentate da una pavimentazione in legno flessibile, per non provocare nella pratica microfratture o infiammazioni delle articolazioni, preferibilmente non lucida o ricoperta da materiale in gomma per garantire la giusta aderenza ed evitare scivolamenti nello svolgimento degli esercizi, barre orizzontali a doppia altezza per permettere ad ogni età il necessario sostegno durante la lezione, specchi per controllare/correggere la postura.

La competenza dei docenti deve essere testimoniata da curriculum di esperienza documentata o da attestazioni rilasciate da istituzioni di valore artistico, considerando che insegnare, in particolar modo a bambini ed adolescenti, comporta anche la conoscenza di nozioni di pedagogia.

Federica Panicucci

 

Giovedì 4 dicembre 2014, Monica Martucci e Valentina Peschier, invitate dalla Redazione di Mattino Cinque, programma televisivo d’attualità di Canale 5 condotto da Federica Panicucci e da Federico Novella, intervengono sulla pratica della danza di bambini ed adolescenti. La mini inchiesta ha permesso di mettere l’accento sull’utilità della pratica della danza nello sviluppo psico-fisico nell’età della crescita e sulle qualità tonificanti di un corpo più adulto, nonchè sulla particolare attenzione che i genitori devono porre nello scegliere la Scuola di Danza, indirizzando i propri figli verso ambienti idonei, per le strutture impiegate e per la competenza dei docenti.

Le strutture minime necessarie sono rappresentate da una pavimentazione in legno flessibile, per non provocare nella pratica microfratture o infiammazioni delle articolazioni, preferibilmente non lucida o ricoperta da materiale in gomma per garantire la giusta aderenza ed evitare scivolamenti nello svolgimento degli esercizi, barre orizzontali a doppia altezza per permettere ad ogni età il necessario sostegno durante la lezione, specchi per controllare/correggere la postura.

La competenza dei docenti deve essere testimoniata da curriculum di esperienza documentata o da attestazioni rilasciate da istituzioni di valore artistico, considerando che insegnare, in particolar modo a bambini ed adolescenti, comporta anche la conoscenza di nozioni di pedagogia.